Consiglio per la postura (con lombalgia) thatsit?

Ciao e grazie per tutte le preziose informazioni innanzitutto.
Sono un grafico e lavoro ovviamente tutto il giorno al pc, mi sono deciso dopo aver letto e visto tutto qui da voi, a prendere una thatsit. Ho avuto di recente una forte lombalgia e indagando con risonanza ecco li la classica ernia L5-S1. Sono alto 1,88 m per 90 kg e non sono mai riuscito ad avere una postura corretta, complice anche un risentimento al coccige con il quale fare i conti. Volevo chiederti una cosa nello specifico, io ho avuto tempo fa una sedia con poggia ginocchia senza schienale molto economica. La sensazione sedendomi è sempre stata positiva per il fatto di scaricare il peso e per la libertà di movimento, azzarderei anche divertente. Ho sempre finito, però, dopo un pò con l'ingobbirmi in avanti, ora magari era anche un problema di regolazione di scrivania e monitor, però ti chiedo, è un fatto di muscolatura che va allenata a sostenere il tronco?, ci devo solo far caso di più e sforzarmi a stare dritto?, devo staccare quando mi incurvo o cosa? in pratica ci si deve allenare/abituare o per alcuni tra cui il sottoscritto c'è una incompatibilità a tenere la corretta postura?
Grazie!

Commenti

  • ciao Spessotto :) ho scritto buona parte di come la penso sui motivi per cui non è facile tenere una postura che non crei dolori, qui.

    in generale da qualche parte nella nostra infanzia si è formata l'idea di come si fa a stare seduti. E' un'idea che nel tempo muta, così come muta il nostro modo di muoverci. Ora che siamo nell'età adulta credo sia questione di consapevolezza. sapere come sei seduto e notare come ti inarchi è sicuramente importante. La consapevolezza si allena e il modo migliore per ottenerla è il respiro, ad ogni respiro infatti abbiamo la possibilità di "scollegare" il cervello dalle sue attività (nel tuo caso leggere in questo istante, nel mio caso scrivere) e concentrandoci sulla respirazione possiamo notare come sta la nostra schiena, come stanno i nostri muscoli (non solo quelli in movimento, anche quelli che sopportano il peso sulla sedia, tipo le chiappe o gli stinchi nel caso delle sedie ergonomiche).

    di certo, una volta che la postura si è stratificata per tanti anni, non è facile cambiarla in un giorno o due, servono altrettanti anni di "correzione". Pensa per quanto tempo si indossa un apparecchio ortodontico per i denti. Per la schiena possiamo immaginare un processo simile, con la differenza che ci sono i muscoli di mezzo e quindi non possiamo stare fermi anzi, piu stiamo fermi più i muscoli si atrofizzano. Serve stare in movimento.

    Per iniziare è meglio "stappare" questa specie di bottiglia compressa che sono le nozioni imparate dai nostri muscoli, iniziando una nuova attività. Uno sport leggero, una passeggiata. Nel mio caso il vero momento di apertura è arrivato con un mix di aikido (è un'arte marziale) e meditazione. Ma ognuno è diverso, tu dovresti trovare la tua ricetta. Ti piace il nuoto? la corsa? Serve qualcosa che ti permetta di usare tutto il tuo corpo, non solo una parte di esso (es. niente tennis, niente calcio, niente calcio balilla)

    Sono sicuro che tu sei tanto compatibile quanto tutti gli altri a ri-imparare come si sta seduti... di certo mettiamoci nell'ordine di idee degli anni, piuttosto che in quello dei giorni. Iniziamo a pensare a come staremo seduti l'anno prossimo, guardiamo un anno indietro e ricordiamo come eravamo seduti 1 anno fa. ciao :)
  • PS. per quanto riguarda la lombalgia, essendo un problema cronico, serve uno specialista che ti visiti, NON il forum, nel quale lo ripeto, non diamo consigli di carattere medico :) ciao!!
  • Grazie Simone per la risposta.
    Per la lombalgia sono seguito da professionisti e proprio su loro consiglio che sto valutando la scelta di prendere la thatsit. Sono molto d'accordo che ascoltarsi sia la chiave e che prima o dopo arriva il momento di farlo. Grazie.
  • poi quando trovi la tua "ricetta" ce la scrivi? fai sport? fai altro? ciao :)
Sign In or Register to comment.